Menu

Le uova laccate, l' artigianato

Artigiani, artisti e manifatture specializzate continuano a realizzare uova pasquali dei generi piu svaiati. Molto naif, in vendita nei mercati colchosiani e spesso opera di vecchiette, le babuske, che in questo modo riescono a raggranellare qualche soldo, sono quelle in legno con il simbolo della Pasqua, le due lettere cirilliche "X.B.", iniziali della frase augurale "Cristo e risorto"; coloratissime, sono decorate da chiese, cupole, o angioletti. Sempre in legno, con disegni su fondo rosso e di dimensioni piu grandi, sono le uova con l'immagine di Cristo che esce dal sepolcro.

Quelle smaltate di nero e variamente decorate in oro secondo lo stile e con i soggetti tipici delle icone, spesso ingabbiate in complicate decorazioni metalliche, provengono dalla fabbrica di Sofrino nei dintorni di Mosca, che produce splendidi oggetti di culto per la Chiesa ortodossa. Meno originali, anche se ricercate dai collezionisti di questo genere e dunque molto costose, sono le uova della celebre manifattura Gzel, in porcellana bianca a grandi rose blu.

Piu raramente si trovano in vendita quelle in maiolica dipinte nei toni delicati dell'azzurro, del giallo e del verde e attaccate a nastri di raso in tinta, con i quali vengono appese alla maniera antica nell"'angolo bello" dell'isba, destinato alle icone. La lavorazione degli smalti di Rostov, tipicamente russa, viene applicata anche alla produzione di uova con motivi ornamentali stilizzati. Piu semplici ma affascinanti per i materiali, sono le uova prodotte negli Urali, in pietre semipreziose: diaspro, nefrite, marmo di vari colori e la rarissima ciaroite viola della Si&­beria.

Nel centro culturale ucraino in via Arbat ci si puo imbattere nelle fragili creazioni delle donne del villaggio di Kosmac nei Carpazi. Le uova vengono svuotate e i gusci immersi prima nella cera e quindi in barattoli di colori diversi per poi essere decorate con un affilato attrezzo metallico con semplici motivi di fiori, animali, stelle, lettere, croci e figure geometriche, riuniti a formare fasce longitudinali e trasversali. Tipiche dell'Ucraina sono anche le piccole uova in legno dipinte o incise con intricatissimi disegni geometrici ispirati ai ricami, ai tessuti e ai tapped della regione.